Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2012

Tornare subito in sella

Una batosta, una debacle, senza mezzi termini. La soddisfazione legata alla consapevolezza del fatto che ad Ardesio il voto delle primarie parlamentari del PD sia andato nella direzione da me sperata (Gori e Rocca, dissi) è veramente poca cosa rispetto alla delusione cocente rilevata nel constatare che l'intera provincia di Bergamo abbia espresso delle preferenze che vanno, per l'ennesima volta, a premiare le indicazioni del partito e della segreteria provinciale. Gori ha perso, e con lui sento di aver perso anche io, perché non siamo riusciti a riportare al seggio tutte le persone che alle precedenti primarie PD avevano espresso il loro voto. In tal caso, infatti, credo proprio che i risultati in molte altre zone della Provincia sarebbero stati più simili a quelli di Ardesio invece di quelli che abbiamo letto, ovvero Carnevali, Sanga, Guerini che hanno preceduto Gori, Rocca e Servidati. Ha prevalso la logica della delusione, del 'tanto non cambia niente', quella del &…

La sfida del cambiamento - Primarie parlamentari 29/12/12

Domani voterò Giorgio Gori, non ci piove.
Giornate intense, queste, scandite principalmente dalla suoneria del telefono che preludeva ad intense conversazioni aventi come unico scopo il fatto di ricordarmi di votare (e far votare) Tizio invece che Caio, non mancando poi di ribadire che Sempronio è finito per sbaglio nell'elenco dei candidati alle primarie parlamentari del PD, quindi è da ritenere impresentabile.
Insomma, il solito circo.
L'unico che non ha chiamato e che è venuto in alta Val Seriana a dirmi in faccia le sue motivazioni è stato Giorgio Gori. Idee che, sia chiaro, mi sono piaciute molto.

La sfida del cambiamento parte dal basso, chiedendo il parere agli elettori.

Tra le donne, invece, mi è piaciuta moltissimo Carla Rocca. La formula del ticket e la "riserva indiana" per le quote rosa mi sembra una boiata pazzesca, ma volendo esprimere la seconda preferenza per utilizzare appieno lo strumento delle Primarie, il mio voto andrà senz'altro ad un Sindac…

Donald Fagen - I'm Not The Same Without You

Immagine

Zero rimborsi

"Ho agito nella piena legittimità della legge". Questo il commento che più spesso, in queste ore, si legge sui giornali circa l'ipotesi di peculato da parte dei consiglieri regionali. Ma l'etica, il buonsenso, la morale, la dignità, che fine hanno fatto? 407 euro netti mensili di indennità (per scelta, che diventano 330 euro circa con le tasse l'anno dopo), 0 (zero, capito?) rimborsi per gettoni di presenza, spese telefoniche, spostamenti, parcheggi, benzina, pranzi, cene, strumentazione tecnologica: ad Ardesio (3.600 abitanti), oggi, si lavora così. Zero rimborsi.

Bersani: "A voi le favole e i cieli azzurri, noi alla testa del cambiamento"

Immagine

Wes Anderson al cinema