Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2006

Pojamers!

Sono da tempo iscritto alla mailing-list PojamaPeople (http://it.groups.yahoo.com/group/pojamapeople/) e nell’ultimissimo numero di ieri uno dei moderatori, Michele Rodaro, parlava di “situazione desertica” riferendosi al numero di messaggi inviati/ricevuti… Beh, mi sono sentito chiamato in causa e ho scritto loro questa email:

Ciao a tutti, pojamersss!Il buon Rodaro parla di situazione desertica, ho cinque minuti liberi e mi permetto di utilizzarli per il gruppo che in assoluto più di altri mi ha dato modo di reperire informazioni e/o materiale sul Maestro: il vostro.Un minimo di presentazione: sono un bassista orobico che ha contratto il morbo di zappa (tanto per utilizzare la frase di Gianfranco Salvatore, nelle note di copertina del suo libro "F.Z. domani") all'età di 15 anni. Già.Nel 1993, infatti, ero solito leggere la rivista "Suono" da mio zio che regolarmente la comprava e in un numero di quell'anno trovai la recensione di "Ahead of their time…

SlaughterHouse 3

Il buon Rudy mi segnala l’ultima evoluzione musicale di Gary Willis, così colgo l’occasione per andare sulla pagina di Wikipedia dedicata al grandissimo bassista e mi informo:
Willis' latest ensemble, "Slaughterhouse 3" continues his collaboration with drummer Kirk Covington as well as saxophonist Luberty Fortuny to form a modern jazz/funk/groove power-trio”. Bene, anzi benissimo!
Il link in questione è il seguente: http://www.slaughterhouse3.com/

Sp35

Ogni tanto mi capita di leggere la versione online de “L’Eco di Bergamo”, ironicamente ritenuto “Il bugiardino” da noi orobici per la dubbia attendibilità delle notizie in esso contenute. Folklore a parte, oggi ho letto la seguente news:

“Val Seriana, proteste per il traffico: rondò e semafori inutili
Il traffico lungo la provinciale 35 in Valle Seriana è al collasso. E fioccano le proteste soprattutto degli automobilisti che ogni giorno percorrono il tratto che va dal ponte del Costone a Colzate e da Gazzaniga a Nembro, dove le code estenuanti sono ormai all'ordine del giorno.” (Continua qui)

Sarà che percorrendo tale provinciale per minimo 50 volte al mese da dieci anni mi sono assuefatto totalmente all’ignobile condizione di “pendolare perennemente in coda”, ma quando vedo lo stato scandaloso delle nostre strade mi viene da piangere. Il fatto che nessuno capisca l’importanza strategica delle vie di comunicazione è desolante, visto che l’unica prospettiva della nostra valle è legat…