Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2005
Immagine
La mia iscrizione al servizio "albumclub.com" e' andata a buon fine ed il primo doppio cd e' arrivato...



45 brani dal lontano 2003.
Hai presente il film "Alta Fedeltà", quello che (parla del sottoscritto, praticamente) tratta delle gioie e dei dolori di un giovanotto proprietario di un negozio di dischi? Ebbene, Nick Hornby si è ispirato al negozio Rough Trade di Londra, nello scrivere il libro da cui è stato tratto il film. "If Rough Trade hadn’t opened in 1976, Nick Hornby would have probably invented it" è la frase che si sente più spesso a tale proposito...
Nel tempo, tale negozietto è diventato una casa discografica a rilevanza planetaria. Gli "White Stripes" sono solo tra i più famosi editi dalla compagine.
Scopro oggi che questi allegri e simpaticissimi personaggi ne hanno pensata un'altra. Il concetto è molto semplice: l'appassionato di musica che oggi non va più al negozietto ultraspecializzato sotto casa per scoprire la "next-thing", vuoi perchè non ha tempo o semplicemente perchè tali luoghi stanno sparendo soffocati dalla globalizzazione dei consumi, come d…
Immagine
L'albero dei Cretini






... anche se manca il Biffi...
Immagine
Attenti a questi due...


Immagine
Voglio vederlo subito!




Sideways, di Alexander Payne, con Paul Giamatti e Thomas Haden Church, Virginia Madsen e Sandra Oh.
La recensione di questo libro che ho trovato qui mi attira tantissimo. Sicuro prossimo mio acquisto, non (ovviamente) perchè ne condivida l'intento, ma perchè sembra un'interessante punto di vista...

Klito
di Giuseppe Carlotti
Editore: Fazi
pag. 224


Giovani, modaioli, cattivi e misogeni. Ritratto di trentenni. Senza pietà
Cari maschi, complimenti, stavolta ce l'avete fatta. Per anni un po' di pudore l'avete avuto, vi vergognavate a dire in pubblico quello che tutti, prima o poi, avete pensato. Che le donne sono esseri inferiori. Oggetti sessuali, da usare e odiare. Stronze che vogliono tutto. Poi molte remore sono cadute. Oggi maschilismo e misoginia sono stati sdoganati. Esce un romanzo che si intitola Klito (in omaggio all'"unico e solo organo femminile degno di menzione") e parla della donna oggetto. Nel senso che la donna è proprio un oggetto, una merce da consumare come tutte le altre merci, ma amandola molto meno dei surgelati o delle cravatte firmat…
Immagine
The Dears… a brief history: If you want all the facts, then yes, the story of The Dears did begin in Montreal in the late 90s, spurred on by cigarettes, pints and too many nights of overanalyzing Smiths records. But that was so very long ago. Friends come and go and formative influences are outgrown.
If you want the real story, then we must start in April 2000, when the one original Dear, Murray Lightburn, hit the stage at Lee’s Palace in Toronto flanked by a band of new recruits and welcomed us into his world - a place that, like his native Montreal, is built on romance and timeless beauty but scarred with reminders of a golden age that is long gone. The band had just released its debut album, END OF A HOLLYWOOD BEDTIME STORY, and while few were on hand that night to heed the message, it still reverberates to this day: it’s time to get real, to cut to the heart of things by fearlessly addressing matters of the heart...

(segue qui)
Come valevasi dimostrare, la prima impressione dell'Alberto è sempre sbagliata.
Dopo aver rivisto per cinque volte il DVD del Primus "Hallucino-Genetics", aggiorno il mio personalissimo voto ad un bell'otto/decimi.
Causa influenza, ieri sera ho evitato di unirmi all'allegra combriccola del bridge del saturday night, preferendo ad essa una salutare dormita.
So che questa scelta mi attirerà le ire dei miei compagni di giuoco, ma, come recita il detto, forse non tutto il male vien per nuocere...

Ore 21, accendo la tv e parte una maratona di 5 ore davanti allo schermo.
E' impressionante il numero di ottimi programmi che il sabato sera vengono mandati in onda. Superquark, L'Infedele, Pianeta Sette, Gaia... Ottimi.
Canale 5 e Rai Uno non si smentiscono, programmando porcherie che solo l'italiano medio (basso) può apprezzare... Un rapidissimo zapping mi ha permesso di constatare che la parabola discendente iniziata quindici anni fa dalla compagnia del Bagaglino può toccare punte disarmanti per pochezza e tristezza... Se è ancora programmato, evidentemente, a qualcuno piace! La Rai, dal canto suo, non è meglio, anzi!
Forse è questo il punto del problema. Ho appena finito di leggere un interes…
Harold of the rocks

It was a weekend's eve,
I had sex on my breath
I was lookin' for somethin' to see.
With a borrowed black leather
And my best fishin' hat.
Well, it was just Wendy O. and me.

We called old Swamp
Up on the telephone
And said we was comin' on
Down to pick him up
and then, he said,
"Hey Swampy, me and Greeny'll come along -

But only if we can bring a friend."
"His name is Harold."
I said "Okay."

Now, we had a
Swamper, Greeny, Wendy O, Stanley,
Harold of the Rocks and me.
We hopped into my dart
And headed for the nightbreak
To see a man they call Schooly D.

Harold he's a friendly guy.
He rambles on and on.
He'll talk the balls off a rhinosaurus.
Fact is, he just doesn't make much sense.

"Well", Stan said.
"This guy's pretty bizarre, Gus."

Harold of the Rocks.

I saw Harold at a party
Trouzy threw late one night.
I said, "hey man,
Do you remember me?"…
Immagine
Les Claypool, Larry LaLonde e Tim Alexander sono tornati sui palchi americani, l'anno scorso, con il tour "Hallucino-Genetics". Il DVD in questione è la registrazione della data conclusiva del 26 giugno, presso l'Aragon Ballroom di Chicago. 2 ore e 35 minuti di Primus, in cui, tra l'altro, viene eseguito tutto (!!!) l'album "Frizzle Fry". Tre anni fa non avrei chiesto altro, oggi, dopo la prima visione, a bruciapelo reputo il tutto un 6,5. Cambierò idea? Probabile.

Con Quicktime, qui si può vedere qualcosa...
Elliott Smith - "Between The Bars" (From the album Either/or)

Drink up, baby, stay up all night
The things you could do, you won't but you might
The potential you'll be that you'll never see
The promises you'll only make
Drink up with me now and forget all about the pressure of days
Do what i say and i'll make you okay and drive them away
The images stuck in your head
People you've been before that you don't want around anymore
That push and shove and won't bend to your will
I'll keep them still
Drink up, baby, look at the stars, i'll kiss you again
Between the bars where i'm seeing you
There with your hands in the air waiting to finally be caught
Drink up one more time and i'll make you mine
Keep you apart deep in my heart separate from the rest
Where i like you the best
And keep the things you forgot
The people you've been before that you don't want around anymore
That push and shove and won't bend to your will
I&…